it
en

Deutschland

Italia

España

United Kingdom

United States

中国

Lietuva

Il cannocchiale termico Pulsar Trail salva vite umane

Alla Pulsar sappiamo bene che la tecnologia della visione termica non è d’aiuto solamente per procurarsi cibo da portare in tavola, bensì che è uno strumento insostituibile per chi opera in prima linea. Vigili del fuoco, squadre di ricerca e salvataggio e forze dell’ordine la utilizzano non solo per catturare persone sospette e malfattori, ma anche per ritrovare persone disperse e vittime di incendi o dei più svariati incidenti.

A causa di norme legali di confidenzialità e privacy adottate dalle forze dell’ordine, capita raramente di aver la possibilità di divulgare notizie di salvataggi di vite umane rese possibili dall’utilizzo di dispositivi di visione termica. Ma grazie a un cacciatore del Nebraska, molto attento e sveglio, e al suo cannocchiale termico Pulsar Trail XP50, tre persone sono oggi ancora vive.

Marcus Dryak è possessore di un Pulsar Trail e stava rientrando a casa dopo una battuta di caccia con l’arco. Su una strada isolata in piena notte può essere impossibile vedere l’area circostante. Marcus aveva la radio accesa e i finestrini abbassati, il che gli consentiva di sentire il rumore del vento e dell’ambiente nelle sue vicinanze.

Nel momento in cui si trovava in una zona particolarmente buia, gli era parso di udire un debole “Aiutatemi” in lontananza. Mentre osservava i campi attorno a lui senza poter vedere nulla, Marcus ha sentito nuovamente questa richiesta di aiuto. A questo punto si è fermato e ha acceso il suo Trail XP50.



A una trentina di metri da un vicino cartello di Stop, fuori dalla sede stradale, Marcus ha visto un veicolo che si era schiantato. Con il suo dispositivo termico, è stato in grado di identificare tre persone intrappolate all’interno.
Ha immediatamente chiamato il 911 (numero di emergenza). I primi soccorritori hanno avuto bisogno di 45 minuti di lavoro con delle cesoie prima di riuscire a liberare i passeggeri.
Tre persone sono dunque state estratte da questo veicolo e salvate dopo essere state individuate da un cannocchiale termico Pulsar. L’autista non aveva visto il segnale di Stop ed era finito contro un albero al di fuori della sede stradale.

Tutti i passeggeri sono stati portati all’ospedale più vicino. La polizia successivamente ha detto a Marcus che, se non fosse stato per il suo dispositivo termico, uno dei tre non sarebbe sopravvissuto alla notte.
Marcus ha visitato le vittime in ospedale. Dice che “il personale dell’ospedale e i parenti erano increduli che li abbia potuti trovare. Dicono che si è trattato di un miracolo e che una cosa come il mio dispositivo termico non ha prezzo”.

Storie come questa ci ricordano le possibili applicazioni quotidiane e il potenziale come strumento salvavita dei visori termici e notturni digitali.
Semplicemente un motivo ulteriore che rende il visore termico ben più di una semplice alternativa.

Clicca qui per scoprire le caratteristiche di Pulsar Trail