it
en

Deutschland

Italia

España

United Kingdom

United States

中国

Lietuva

Россия

Ambiti di imaging termico

Il focus delle lenti dell’obiettivo è molto importante per il dispositivo di imaging termico dato che influenza parametri ottici come ingrandimento e campo visivo. L’individuazione termica dipende anche dal focus delle lenti dell’obiettivo del dispositivo ottico termico. Diverse applicazioni e scopi richiedono parametri diversi delle lenti dell’obiettivo. I mirini termici vengono forniti con tre lenti di obiettivo con distanza focale differente di 19mm, 38mm, 50mm che è riflessa nel nome. Nella gamma di modelli Pulsar le telecamere per imaging termico Pulsar con 30Hz e 50Hz vengono marcate con lettere iniziali H e X, ad es. Quantum HD o Quantum XQ rispettivamente. Di questi tempi l’imaging termico ha guadagnato molti fan dati i suoi numerosi vantaggi rispetto ai dispositivi di visione notturna classici.

La prima e più importante differenza che è alla base dei mirini per la visione notturna è il suo principio di funzionamento di base. Il rilevatore può individuare anche la minima differenza di temperatura di vari oggetti. Il segnale che deriva dal rilevatore viene elaborato in moduli elettronici della videocamera di imaging termico e trasferito su schermo La differenza di temperatura fra oggetti e sfondo può spesso essere di alcune dozzine di gradi e per questo sullo schermo l’oggetto viene distinto altamente dallo sfondo.